Select Page

Legge n. 74 73 72 71 70 69/2020 Coronavirus

 

74

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

N. 201 del 12 marzo 2020

sull’adozione di una misura di crisi


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nella Repubblica ceca, uno stato di emergenza ai sensi della sezione 5 (a). a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificato, al fine di far fronte a una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, in conformità con § 6 cpv. b) del Crisis Act.

governo

I. vieta con effetto dal 13 marzo 2020

1. presenza personale di alunni e studenti nell’istruzione professionale di base, secondaria e terziaria nelle scuole e nelle strutture scolastiche ai sensi della legge n. 561/2004 Coll., Sull’istruzione prescolastica, primaria, secondaria, terziaria e di altra istruzione (legge sull’istruzione), come modificata regolamenti ed eventi organizzati da queste scuole,

2. presenza personale di studenti a forme collettive di insegnamento ed esami durante gli studi presso un’università ai sensi della legge n. 111/1998 Coll., Sulle università e che modifica e integra altri atti (la legge sull’istruzione superiore), come modificata; presenza personale nell’insegnamento e nella pratica clinica e pratica,

3. presenza personale di alunni nell’istruzione artistica di base presso una scuola di arte primaria e istruzione linguistica in una scuola di lingua con diritto all’esame di lingua statale ai sensi della legge n. 561/2004 Coll. , come modificato, e in occasione di eventi organizzati da queste scuole,

4. presenza personale di persone nell’istruzione in corsi di lingua straniera di un anno con istruzione a tempo pieno negli istituti iscritti nell’elenco degli istituti di istruzione che offrono corsi di lingua straniera di un anno con istruzione a tempo pieno ai sensi della legge n. 117/1995 Coll., Sul sostegno sociale statale, e successive modifiche;

5. presenza personale di bambini, alunni e studenti e altri partecipanti all’istruzione non formale nelle istituzioni educative per l’istruzione non formale e in concorsi e spettacoli organizzati per bambini, alunni e studenti di scuole e strutture scolastiche ai sensi della legge n. 561/2004 Coll. , istruzione di base, secondaria, professionale e terziaria (legge sull’istruzione), come modificata;

II. abroga la misura di emergenza di carattere generale datata 10 marzo 2020, rif. MZDR 10676 / 2020-1 / MIN / KAN, con scadenza il 12 marzo 2020.

73

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

N. 200 del 12 marzo 2020

sull’adozione di una misura di crisi


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nella Repubblica ceca, uno stato di emergenza ai sensi della sezione 5 (a). a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificato, al fine di far fronte a una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, in conformità con § 6 cpv. b) del Crisis Act.

governo

I. vieta

1. a tutti i vettori nel trasporto internazionale di passeggeri su strada forniti da veicoli con una capacità di oltre 9 persone a decorrere dal 14 marzo 2020, a partire dalle 00:00, il trasporto di passeggeri attraverso i confini della Repubblica ceca,

2. tutti i servizi di trasporto ferroviario internazionale di passeggeri a decorrere dal 14 marzo 2020, dalle 00:00 in poi, trasporto passeggeri attraverso i confini della Repubblica ceca,

3. tutti i vettori che effettuano trasporti transfrontalieri per vie navigabili interne, a decorrere dalle ore 14.00 del 14 marzo 2020, passeggeri che attraversano le frontiere della Repubblica ceca,

(4) utilizzare tutti gli aeroporti diversi dall’aeroporto internazionale Václav Havel di Praga (Praga / Ruzyně) come parte del trasporto aereo commerciale con passeggeri a bordo che attraversano il confine con la Repubblica ceca con effetto dal 14 marzo 2020, a partire dalle 00:00; LKPR);

II. consente

1. ritorno nella Repubblica ceca per il trasporto internazionale occasionale di passeggeri su strada fornito da veicoli con una capacità di oltre 9 persone a cittadini della Repubblica ceca e stranieri che soggiornano temporaneamente per più di 90 giorni o che risiedono permanentemente nella Repubblica ceca,

2. nel trasporto internazionale occasionale di passeggeri su strada fornito da veicoli con una capacità di oltre 9 persone a stranieri che lasciano il territorio della Repubblica ceca,

3. vettori nel trasporto internazionale di passeggeri su strada con sede nella Repubblica ceca e vettori stabiliti al di fuori della Repubblica ceca per trasportare autobus vuoti senza passeggeri verso / al di fuori del territorio della Repubblica ceca,

4. ai vettori che effettuano il trasporto ferroviario internazionale di passeggeri con sede nella Repubblica ceca, nonché ai vettori stabiliti al di fuori della Repubblica ceca, per trasportare treni vuoti senza passeggeri verso / al di fuori del territorio della Repubblica ceca,

5. vettori che effettuano trasporti transfrontalieri per vie navigabili interne stabiliti nella Repubblica ceca, nonché vettori stabiliti al di fuori della Repubblica ceca per il trasporto di navi vuote senza passeggeri verso / al di fuori della Repubblica ceca;

III. prevede che il ministro dei trasporti possa concedere un’esenzione da questa misura di emergenza.

72

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

N. 199 del 12 marzo 2020

sull’adozione di una misura di crisi


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nella Repubblica ceca, uno stato di emergenza ai sensi della sezione 5 (a). a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificato, al fine di far fronte a una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, in conformità con § 6 cpv. b) del Crisis Act.

governo

I. vieta

1. con effetto dal 13 marzo 2020 alle 6.00 spettacoli teatrali, musicali, cinematografici e artistici, eventi sportivi, culturali, religiosi, federali, di danza, tradizionali e simili e altri incontri, mostre, festival, pellegrinaggi , spettacoli, degustazioni, mercati e fiere, eventi educativi, sia pubblici che privati, con la partecipazione di più di 30 persone contemporaneamente, fino al ritiro di questa misura di emergenza. Questo divieto non si applica alle riunioni, alle riunioni e ad azioni analoghe di organi costituzionali, autorità pubbliche, tribunali e altre persone pubbliche detenute dalla legge e dai funerali,

2. con effetto dal 13 marzo 2020, dalle 20:00, presenza pubblica tra le 20:00 e le 6:00 nei locali della ristorazione,

3. a decorrere dal 13 marzo 2020 alle 6.00 l’attività degli esercizi di ristorazione situati all’interno di centri commerciali con una superficie di vendita superiore a 5 000 m 2 ;

4. con effetto dal 13 marzo 2020 alle 6.00. Presenza pubblica nei locali di alcuni fornitori di servizi – palestre, piscine naturali e artificiali, solarium, sauna, servizi benessere, club musicali e sociali, strutture di intrattenimento, biblioteche pubbliche e gallerie ;

II. il 13 marzo 2020 alle 6:00 annullare la misura di emergenza del Ministero della sanità del 10 marzo 2020, rif. MZDR 10666 / 2020-1 / MIN / KAN.


71

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

N. 198 del 12 marzo 2020

sull’adozione di una misura di crisi


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nella Repubblica ceca, uno stato di emergenza ai sensi della sezione 5 (a). a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificato, al fine di far fronte a una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, in conformità con § 6 cpv. b) del Crisis Act.

governo

I. con effetto dal 14 marzo 2020

1. divieto di ingresso per tutti gli stranieri provenienti da aree a rischio, ad eccezione degli stranieri che soggiornano temporaneamente per più di 90 giorni o che risiedono permanentemente nella Repubblica ceca; ciò non si applica se l’ingresso di questi stranieri è nell’interesse della Repubblica ceca,

2. interruzione del ricevimento delle domande di visto e di soggiorni temporanei e permanenti presso le ambasciate della Repubblica ceca; ciò non si applica alle persone il cui soggiorno è nell’interesse della Repubblica ceca,

3. conclusione della procedura in caso di domande di visto per soggiorni di breve durata in corso; ciò non si applica alle persone il cui soggiorno è nell’interesse della Repubblica ceca,

4. sospendere tutti i procedimenti relativi alle domande di permesso di soggiorno per più di 90 giorni depositati presso missioni diplomatiche;

5. divieto per i cittadini della Repubblica Ceca e gli stranieri con residenza permanente o temporanea di oltre 90 giorni nel territorio della Repubblica Ceca di accedere alle aree a rischio; ciò non si applica se viene concessa un’esenzione da questa misura;

II. stabilisce che gli stranieri che si trovano sul territorio legalmente temporaneamente o permanentemente nel territorio conformemente alle norme che disciplinano il soggiorno degli stranieri al momento della dichiarazione di emergenza hanno il diritto di rimanere sul territorio per la durata dell’emergenza;

III. negozi

1. 1. Vice Primo Ministro e Ministro dell’interno

a) attuare le misure di cui ai punti I / 1 e 4 della presente risoluzione;

b) stipulare con un avviso pubblicato sul sito web del Ministero dell’Interno o in altro modo adeguato, quando l’ingresso di stranieri ai sensi del punto I / 1 della presente risoluzione è nell’interesse della Repubblica ceca,

(c) concedere esenzioni ai sensi del punto I / 5 della presente risoluzione;

2. determinare al Ministro della Sanità con un avviso pubblicato sul sito web del Ministero della Salute o in altro modo adeguato le aree a rischio ai sensi dei punti I / 1 e 5 della presente Risoluzione,

3. Ministro degli affari esteri

a) attuare le misure di cui ai punti I / 2 e 3 della presente risoluzione;

b) stipulare con un avviso pubblicato sul sito web del Ministero degli Affari Esteri o in un altro modo adeguato in cui il soggiorno ai sensi dei punti I / 2 e 3 della presente Risoluzione sia nell’interesse della Repubblica ceca.

eseguita da:

1. Vice Primo Ministro e Ministro dell’interno,

Ministri della sanità, affari esteri

70

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

N. 197 del 12 marzo 2020

sulla reintroduzione temporanea del controllo di frontiera nella Repubblica ceca


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca dimostrando la presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nella Repubblica Ceca in uno stato di emergenza e ai sensi della Sezione 5 (b). a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificato, al fine di far fronte a una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, in conformità con § 6 cpv. b) del Crisis Act.

governo

impone il primo vice primo ministro e il ministro degli interni

1. di emettere misure di carattere generale al Ministero dell’interno con effetto a decorrere dal 14 marzo 2020 alle 00:00 sulla reintroduzione temporanea del controllo di frontiera con la Germania e l’Austria e la frontiera aerea interna nella misura stabilita nell’allegato della presente risoluzione;

2. presentare al Governo entro 5 giorni dalla data di entrata in vigore di una misura di carattere generale emessa ai sensi del paragrafo 1 della presente risoluzione per l’approvazione da parte del Governo un progetto di misura ai sensi della Sezione 11 della Legge n. 191/2016 Coll.

3. presentare al governo entro 5 giorni dalla data di entrata in vigore di una misura di carattere generale emessa ai sensi del paragrafo 1 della presente risoluzione per l’approvazione al governo un progetto di regolamento ai sensi dell’articolo 22 della legge n. 273/2008 Coll., Sulla polizia della Repubblica ceca.

69

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

N. 194 del 12 marzo 2020


il governo ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., sulla sicurezza della Repubblica ceca,

annuncia

per il territorio della Repubblica ceca a causa di una minaccia per la salute in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (noto come SARS CoV-2) nella Repubblica ceca

EMERGENZA

per un periodo dalle 14.00 del 12 marzo 2020 per un periodo di 30 giorni.

governo

I. in conformità con § 5 let. a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificato, per far fronte alle misure di crisi della crisi, l’attuazione specifica di cui il governo decide con una risoluzione governativa separata ;

II. negozi

1. dirigere e coordinare i compiti di cui al punto I al Primo Ministro;

2. membri del governo che chiedano l’approvazione preventiva del governo per le misure relative a uno stato di emergenza dichiarato che un membro del governo o un ministero ha gestito da lui / lei esercita nei limiti dei suoi poteri prima della loro applicazione;

III. le misure di emergenza esistenti emesse e valide dal Ministero della Salute non sono interessate da questa dichiarazione di emergenza;

IV. la presente decisione ha effetto il 12 marzo 2020 alle 14.00 e scade 30 giorni dopo la sua entrata in vigore;

V. incarica il Primo Ministro di informare immediatamente la Camera dei deputati del Parlamento della Repubblica ceca in merito all’annuncio dello stato di emergenza ai sensi del punto I della presente risoluzione.

Open chat