Select Page

Legge n. 104 105 98 97/2020 Coronavirus

 

104

REGOLAMENTO DEL GOVERNO

del 17 marzo 2020

vietando la distribuzione di medicinali in relazione all’epidemia di SARS-CoV-2

Ai sensi dell’articolo 22, par. 1, lettera (d) della legge n. 241/2000 Coll., Sulle misure economiche per le situazioni di crisi e sugli emendamenti ad alcuni atti connessi, come modificata:


§ 1

Nel contesto di un’emergenza dichiarata dal governo il 12 marzo 2020 a causa di minacce per la salute per dimostrare il verificarsi del coronavirus SARS-CoV-2, la fornitura agli Stati membri dell’UE di tutti i medicinali autorizzati destinati alla commercializzazione nel territorio della Repubblica ceca prodotti in paesi diversi dagli Stati membri dell’UE.


§2

(1) Il presente regolamento entra in vigore il giorno della pubblicazione.

(2) Il presente regolamento cesserà di essere valido al termine dello stato di emergenza di cui al § 1 del presente regolamento.


Primo Ministro:

Ing. Babiš vr

Ministro della salute:

Mons. et mons. Vojtěch, MHA, incl

105

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

243 del 17 marzo 2020

sull’adozione di una misura di crisi


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nel territorio della Repubblica ceca uno stato di emergenza e a) a e) e la Sezione 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificata, per risolvere una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, nel senso di § 5 let. c) ed e) del Crisis Act.

governo

vieta, con effetto dal 18 marzo 2020, dalle 00:00 per la durata dello stato di emergenza, i membri del corpo di sicurezza di svolgere qualsiasi attività lucrativa che svolgono ai sensi dell’articolo 48, paragrafi 2 e 3, della legge n. 361/2003 coll. Corpo di sicurezza, come modificato.

eseguita da:

Primo ministro,

1. Vice Primo Ministro e Ministro dell’interno,

Vice Primo Ministro e Ministro delle finanze,

Ministro della giustizia

98

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

240 del 16 marzo 2020

sull’adozione di una misura di crisi


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nel territorio della Repubblica ceca uno stato di emergenza e a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificata, per risolvere una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, conformemente alle disposizioni di § 5 let. 2 (c)) e Art. b) del Crisis Act.

governo

I. raccomanda alle persone di età superiore ai 70 anni di non uscire di casa per la durata dell’emergenza, ad eccezione di una visita a una struttura sanitaria per garantire cure mediche di emergenza;

II. incarica i sindaci dei comuni di fornire assistenza alle persone di cui al punto I della presente risoluzione per far fronte alle necessità di base, compresi gli acquisti di alimenti e medicinali.

97

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

N. 239 del 16 marzo 2020

sull’adozione di una misura di crisi


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nel territorio della Repubblica ceca uno stato di emergenza e a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificata, per risolvere una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, conformemente alle disposizioni di § 5 let. c) ed e) del Crisis Act.

governo

I. ordini

1. le persone alle quali i servizi sociali sono forniti da un fornitore di servizi sociali a cui è stata concessa una registrazione per la fornitura di servizi sociali ai sensi dei § 48, 49 o 50 della legge n. 108/2006 Coll., Sui servizi sociali, come modificata, disabili, case per anziani, case con regime speciale), divieto di uscire dalla struttura o dai locali della struttura in cui il servizio sociale in questione è fornito per la durata dell’emergenza,

2. informare i fornitori di servizi sociali che forniscono servizi sociali di cui al punto I / 1 della presente risoluzione delle misure previste al punto I / 1 della presente risoluzione a tutte le persone che sono vietate ai sensi del punto I / 1 della presente risoluzione o ai loro tutori nominati;

3. fornitori di servizi sociali ai quali è stata concessa la registrazione per la fornitura di servizi sociali nell’ambito del tipo di servizio sociale ai sensi delle sezioni 45, 47, 62, 65, 66 e 67 della legge n. 108/2006 Coll. asili nido, strutture a bassa soglia per bambini e giovani, servizi di attivazione sociale per famiglie con bambini, servizi di attivazione sociale per anziani e disabili, seminari di terapia sociale), per sospendere tali servizi dal 18 marzo 2020 per la durata dell’emergenza,

4. interrompere la fornitura di servizi sociali ai fornitori di servizi sociali sulla base di un contratto concluso con l’utente ai sensi dell’articolo 91 della legge n. 108/2006 Coll. Il fornitore informa in modo dimostrabile l’utente di questa modifica,

5. fornire i fornitori di servizi sociali nella misura necessaria per garantire la protezione della vita e della salute delle persone. La disposizione può essere utilizzata dai dipendenti dei servizi sociali che sono stati sospesi sulla base di una risoluzione o utilizzati dagli studenti sulla base della risoluzione 207 della Repubblica ceca del 13 marzo 2020,

6. Governatori regionali e sindaco di Praga M. Prahy

a) garantire la fornitura di altri servizi sociali adeguati o altre forme di assistenza nella misura necessaria e solo nei casi di pericolo immediato per la vita e la salute degli utenti dei servizi sociali ai sensi del punto I / 3 della presente risoluzione, in cooperazione con i comuni in cui questi utenti effettivamente rimangono,

b) informare il Ministero del lavoro e degli affari sociali dell’attuazione delle misure di cui al punto I / 6a della presente risoluzione;

II. incarica il Ministro del lavoro e degli affari sociali di informare i fornitori di servizi sociali delle misure di cui ai punti I / 1, I / 3, I / 4, I / 5 e I / 6 della presente risoluzione, per guidarli metodicamente nella loro attuazione; la durata dell’emergenza.

eseguita da:

Ministro del lavoro e degli affari sociali,

Governatori regionali e Sindaco di Praga,

sindaci dei comuni colpiti,

fornitori di servizi sociali e fornitori interessati.

Open chat