Diritto civile in Repubblica Ceca: qui si trovano tutte le norme che disciplinano i diritti delle parti in Repubblica Ceca.

INDICE

I. Fonti del diritto attuale I.

I.1. La normativa nazionale I.1.

I.2. Binding convenzioni multilaterali per la Repubblica Ceca. I.2

I.3. Le principali accordi bilaterali vincolanti per la Repubblica ceca. I.3

II. ATTUAZIONE DEL CONFLITTO DI LEGGE II.

II.1. Applicazione di Office di conflitto di leggi in materia II.1.

II.2. Riferimento II.2.

II.3. Modifica del criterio di collegamento II.3.

II.4. Eccezioni all’applicazione delle norme sul conflitto di leggi II.4.

II.5. Accertamento della legge straniera II.5.

III. CONFLITTO DI LEGGI III.

III.1. Obbligazioni contrattuali e atti giuridici III.1.

III.2. Tort (responsabilità civile, arricchimento senza causa, gestione d’impresa, ecc.); III.2.

III.3. Status personale, le questioni relative allo stato civile (nome, domicilio, capacità) III.3.

III.4. Filiazione, rapporti tra genitori e figli, adozione III.4.

III.5. Matrimonio, convivenza, divorzio, separazione, obbligazioni alimentari III.5.

III.6. Regimi patrimoniali del matrimonio III.6.

III.7. Successione a causa della morte, vuole III.7.

III.8. III.8 diritti reali.

III.9. Insolvenza III.9.

I. Fonti del diritto attuale

I.1. La normativa nazionale

 

Nella Repubblica Ceca le norme che disciplinano i conflitti di leggi sono solo le leggi e gli accordi internazionali vincolanti per il paese e fanno parte del suo sistema giuridico.

La legge non è una fonte di diritto in legislazione ceca.

I.2. Binding convenzioni multilaterali per la Repubblica ceca

Elenco completo di accordi multilaterali esistenti che armonizzano le norme sostanziali in materia di conflitti di leggi e regolamenti progettati nel campo del diritto internazionale privato. Non include accordi legge dove internazionale:

Convenzione per l’unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale, Varsavia, 1929/10/12

Convenzione sulla legge applicabile agli incidenti stradali, L’Aja, 4. 5. 1971

Convenzione per l’unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale, Montreal, 1999/05/28

Protocollo che modifica la Convenzione per l’unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale firmata a Varsavia il 12 Ottobre 1929, L’Aia, 1955/09/28

Convenzione concernente il contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR), Ginevra, 1956/05/19

Convenzione di Vienna sulla responsabilità civile per danno nucleare, Vienna, 1963/05/21

Protocollo comune sull’attuazione della convenzione di Vienna e della convenzione di Parigi, Vienna, 1988/09/21

Convenzione sulla prescrizione nella vendita internazionale di merci, New York 1974/06/14, ha completato il protocollo di 11 aprile 1980

Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di merci e del Protocollo opzionale, Vienna, 11.04.1980

Accordo di Lisbona sulla protezione e registrazione internazionale delle denominazioni di origine del 31 ottobre 1958, riveduto a Stoccolma il 14 luglio 1967 di Lisbona 1958/10/31

Accordo di Madrid per la registrazione internazionale dei marchi e 14 Aprile, 1891, riveduta a Bruxelles il 14 dicembre 1900, a Washington 2 GIUGNO 1911, a ‘6 NOV 1925, a Londra 2 giugno 1934 e a Nizza il 15 giugno 1957 e di Stoccolma 14 Giu 1967 e il Protocollo relativo, Stoccolma, 14 luglio 1967.

Convenzione internazionale sulla successione, L’Aia, 1973/02/10

Convenzione sulla competenza, la legge applicabile, il riconoscimento, l’esecuzione e la cooperazione in materia di responsabilità genitoriale e di misure di protezione dei minori, L’Aia, 1996/10/19

Convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie e artistiche del 9 settembre 1886 opere realizzate a Parigi 4 Maggio 1896, rivisto a Berlino 13 Novembre 1908, completato a Berna 20 marzo 1914 e rivisto a Roma 2 giu 1928 a Bruxelles 26 Giugno, 1948, a Stoccolma 14 luglio, 1967 e 24 LUG 1971 Paris, Parigi, 1971/07/24

Convenzione di Berna (COTIF) il trasporto internazionale per ferrovia, Berna, 1980/05/09.

Oltre alla convenzione di Varsavia per l’unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale effettuato da persone diverse dal vettore contrattuale, 1961/09/18 Convenzione

Convenzione delle Nazioni Unite sul trasporto di merci del 1978 Amburgo, 31. 3. 1978

Convenzione di Parigi per la protezione della proprietà industriale, firmata a Parigi il 20 marzo 1883, riveduta a Bruxelles il 14 dicembre 1900, a Washington 2 giugno 1911, all’Aia il 6 Novembre 1925, a Londra 2 giugno 1934 a Lisbona 31 ottobre, 1958 e a Stoccolma il 14 lug 1967 Parigi, 1883/03/20

Accordo di Madrid sulla repressione delle false o ingannevoli indicazioni di provenienza di origine merci, firmato a Madrid il 14 aprile 1891, rivisto 2 Giugno, 1911 Washington, L’Aja 6 Novembre 1925, a Londra, 2 giugno, 1934 e a Lisbona il 31 ottobre 1958 Atto aggiuntivo, Stoccolma, 14. 7,1967

Convenzione universale sul diritto d’autore e dei protocolli n. 2 e n. 3 (rivisto a Parigi 24 luglio, 1971 e il Protocollo aggiuntivo n ° 2), Ginevra, 1952/06/09.

Convenzione internazionale per la protezione degli artisti interpreti o esecutori, produttori di fonogrammi e degli organismi di radiodiffusione, Roma, 1961/10/26.

Convenzione sulla concessione di brevetti europei (EPC) nella versione di rivedente atto articolo. 63 della Convenzione del 17 dicembre 1991 e la delibera del Consiglio dell’Ufficio europeo dei brevetti 21 dicembre 1978 dal 13 dicembre 1994, al 20 ottobre 1995, il 5 dicembre, 1996 e 10 dicembre 1998 Monaco di Baviera, 05:10 0,1973

I.3. Le principali accordi bilaterali tra la Repubblica ceca

Gli accordi bilaterali sono più comunemente applicate dai giudici:

L’accordo tra la Repubblica socialista cecoslovacca e la Repubblica d’Ungheria sull’assistenza giudiziaria e disciplina dei rapporti giuridici in materia civile, familiare e penale, Bratislava, 1989/03/28

L’accordo tra la Repubblica socialista cecoslovacca e la Repubblica popolare di Polonia sull’assistenza giudiziaria e del regolamento di rapporti giuridici di Varsavia civile, familiare, penale e del lavoro ,, 1987/12/21.

L’accordo tra la Repubblica socialista cecoslovacca e l’Unione Sovietica sul patrocinio a spese e sulla regolamentazione dei rapporti giuridici in materia civile, familiare e penale, Mosca, 1982/08/12.

L’accordo tra la Repubblica socialista cecoslovacca e la Repubblica d’Austria riguarda la magistratura, documenti legali, civili e informazioni con il protocollo finale, Praga, 1961/10/11.

L’accordo tra la Repubblica ceca e la Repubblica slovacca sull’assistenza giudiziaria fornita dalle autorità giudiziarie e la regolamentazione di alcuni rapporti giuridici in materia civile e penale, Praga, 1992/10/29

II. ATTUAZIONE DEL CONFLITTO DI LEGGI

II.1. Applicazione di Office delle norme di conflitto di leggi

Il sistema giuridico ceco riconosce due tipi di norme di conflitto: le regole denominate “indicativo”, alle quali le parti possono derogare di comune accordo e stabilire i punti di connessione e delle norme imperative applicabili, applicabili a prescindere dalla volontà di le parti.

Questa scelta di richiamata non è limitata; le parti possono scegliere qualsiasi legge in vigore che si applicano al loro rapporto giuridico.

Le regole del sistema “indicativo” è principalmente usato nei rapporti di diritto commerciale, civile e di lavoro. L’esistenza di norme imperative garantisce alle parti un certo grado di certezza del diritto nelle relazioni giuridiche, che sono di interesse pubblico superiore, devono essere disciplinati da regole chiare, per esempio nel settore dei diritti di proprietà, diritto di famiglia e delle successioni, nonché le norme di conflitto relative alla capacità giuridica e la capacità di agire.

Il giudice applica le norme in materia di conflitto di leggi dell’ordinamento giuridico ceco nei casi in cui, applicando le norme sui conflitti “indicativa”, le parti optano per legge ceca o non fanno la scelta. In presenza di norme vincolanti, il giudice è teunto ad applicare in atto in tutti i casi, d’ufficio, la legislazione ceca.

II.2. Rinvio

Per quanto riguarda l’applicazione di riferimento e ridurre così, la legge sul diritto internazionale privato e processuale prevede che il giudice può essere accettata solo se è coerente con l’organizzazione ragionevole e corretta della relazione in questione.

In generale, di riferimento e rinvio, oltre ad accettare regolarmente questioni giuridiche relative allo status personale, diritto di famiglia e delle successioni; al contrario, è raramente applicato al rapporto contrattuale.

L’accettazione del riferimento ai sensi della legge sul diritto internazionale privato e strumenti procedurali che le disposizioni di base della legge si applicheranno solo a quella di riferimento. Pertanto, un secondo rinvio di più può essere richiesto dalle norme di conflitto di leggi dovrebbero essere consultati è esclusa.

II.3. Modifica del criterio di collegamento

La legge sul diritto internazionale privato e mosto diritto processuale, collegando il fattore, il luogo o la posizione di una cosa nel momento in cui ci sono state le circostanze che hanno portato l’applicazione o mancata applicazione del diritto alla stessa ( lex rei sitae). Se c’è una cosa trasportata, la legge applicabile è la legge del luogo da cui è stato inviato (expeditionis lex loci). Se trasportati in diverse fasi e con diversi mezzi di trasporto, è vincolante legge del luogo da cui ha iniziato l’intera spedizione.

Il calcolo del periodo di usucapione è regolata dalla legge del luogo in cui era all’inizio del periodo di usucapione.

I conflitti tra le persone in luoghi diversi sono discussi di seguito nelle sezioni 3.5, 3.6 e 3.7.

Se le parti scegliere la legge applicabile al loro rapporto, il diritto internazionale privato stabilisce che i rapporti giuridici delle parti sono stati disciplinati dalla legge la cui applicazione è coerente con la disposizione ragionevole del rapporto in questione, vale a dire, in generale:

Per trasportare i contratti, la legge del luogo in cui il vettore o spedizioniere ha la sua sede legale o residenza al momento della conclusione del contratto;

Per i contratti di assicurazione, la legge della sede o della residenza dell’assicuratore al momento della conclusione del contratto;

Per i mandati e contratti analoghi, la legge del luogo in cui il preside aveva la sede o residenza al momento della conclusione del contratto.

II.4. Eccezioni all’applicazione delle norme sul conflitto di leggi

a. Eccezioni di ordine pubblico

Nelle norme di legge Repubblica Ceca di uno Stato estero non si applica se gli effetti dell’applicazione sono in contrasto con i principi fondamentali della vita sociale e civile della Repubblica Ceca e il suo ordinamento giuridico, che devono essere garantiti incondizionatamente . Questa è una misura eccezionale che può essere applicata solo in casi eccezionali e specifico.

I principi fondamentali della vita sociale e civile della Repubblica ceca sono quelle che devono essere rispettate, in quanto agisce per soddisfare gli interessi fondamentali dello Stato e della società e dello Stato di diritto. Tuttavia, l’eccezione di ordine pubblico non può essere invocata da tutte le disposizioni imperative di diritto nazionale ceco.

Le norme giuridiche il cui contenuto può giustificare l’applicazione di politiche pubbliche a livello statale sono principalmente prevista dalla Costituzione della Repubblica ceca (legge costituzionale n. 1/1993) prevede la Carta dei diritti fondamentali e delle libertà (promulgata al n. 2 / 1993).

to.

b. Legislazione vincolante
Queste sono le norme di diritto nazionale, la domanda può essere annullata da accordo o trattato o meno, e non può essere modificata o revocata dalla legislazione di un altro Stato nel suo ambito.
In legislazione ceca con la normativa vincolante, non sono specificate, ma si possono citare, ad esempio, nel settore del diritto amministrativo e finanziario, la legge n. 143/2001 sulla tutela della concorrenza, la legge n valuta. 219/1995, legge n. 634/1992 sulla tutela dei consumatori, in materia penale, il diritto penale n. 140/1961, in materia di diritto del lavoro necessariamente applicare le regole, per esempio, la disposizione sulla durata massima settimanale di lavoro, il divieto di alcuni posti di lavoro per le donne e gli straordinari e il lavoro notturno dei minori, Legge n. 65/1995 Codice del lavoro.
II.5. Accertamento della legge straniera
Secondo la legge ceca è l’autorità competente per ascoltare, normalmente la Corte, per determinare il contenuto della legge straniera. La legge sul diritto internazionale privato e diritto processuale impone alla Corte di adottare tutte le misure necessarie per garantire il diritto straniero. Se la Corte non conosce il contenuto della legge straniera, può chiedere informazioni al Ministero della Giustizia. Il Ministero si esprime anche nei casi in cui sussistono questioni su questioni relative ai rapporti di diritto privato con un elemento internazionale.
III. CONFLITTO DI LEGGI
III.1. Obbligazioni contrattuali e atti giuridici
a. Fonti del diritto
Come per tutte le altre aree di rapporti giuridici, la fonte principale di legislazione ceca è la legge sul diritto internazionale privato e processuale.
La fonte del diritto per i rapporti giuridici derivanti dalle fatture e assegni è la legge sulle cambiali e assegni su e non. 191/1950, come modificato (in prosieguo: “Atto di assegni e cambiali”).
b. Portata
La legge sul diritto internazionale privato e processuale legge contiene disposizioni applicabili ai conflitti di relazioni reciproche tra le leggi sulla proprietà parti contraenti, compresi i riferimenti indietro e facenti riferimento più (cfr. Infra, punto 2.2), che regola la creazione, la modifica, la garanzia e le conseguenze di obblighi contrattuali e la limitazione delle relazioni contrattuali e l’inclusione di prestiti. Inoltre anche regola i rapporti di lavoro, in particolare le circostanze la conclusione e la durata dei contratti di lavoro.
La legge sulle cambiali e assegni include una disposizione specifica dello stato sulle bollette e dieta.
c. Criteri di collegamento applicabile
Il punto di connessione è un’espressione identica della volontà delle parti sulla legge applicabile al loro rapporto giuridico, vale a dire la scelta di legge (lex Electa, voluntatis lex).
Se le parti per intrattenere l’investimento rapporti di proprietà fanno alcuna opzione, si applicherà la legge che corrisponde alla organizzazione ragionevole della relazione in questione, in determinati rapporti contrattuali:
per i contratti di vendita e contratto di lavoro: la legge del luogo ove ha sede o residenza del venditore o il responsabile dei lavori, al momento del contratto si trova;
per i contratti sugli immobili, la legge del luogo in cui si trova l’immobile (lex situs);
per i contratti di trasporto, la legge del luogo in cui il vettore o spedizioniere ha la sua sede legale o residenza al momento della conclusione del contratto;
per i contratti assicurativi in ​​genere, studio legale o la residenza dell’assicuratore al momento della conclusione del contratto;
contratti per contratti di rappresentanza e di intermediazione di lavoro, la legge del luogo in cui la sede o la residenza della persona per conto della quale il broker si trova svolge la propria attività al momento del contratto; accordi multilaterali di risarcimento, la legge che è più coerente con l’organizzazione di queste relazioni.
Gli altri contratti sono in genere disciplinati dalla legge dello Stato in cui sono tutte le parti; In caso contrario, se il contratto è concluso in presenza delle parti è la legge del luogo in cui è stato concluso il contratto. (Lex loci contractus conclusionis).
Se il contratto è stato concluso a distanza tra le parti è la legge della sede o della residenza del beneficiario del contratto proposto.
Nel campo del diritto del lavoro applicabile, come collegamento indicativa per i lavori le relazioni ai sensi del contratto, la legge del luogo di esecuzione dei lavori (lex loci laboris); le parti possono concordare altrimenti.
La legge essenzialmente vaglia cambiari e assegni, prevede l’applicazione della legge dello Stato in cui è stata presentata la dichiarazione sulle bollette o dello Stato in cui il controllo è valido.
III.2. Tort (responsabilità civile, arricchimento senza causa, gestione d’impresa, ecc.);
a. Fonti del diritto
Diritto internazionale privato e delle convenzioni internazionali di cui la Repubblica Ceca è partito, in particolare la convenzione sulla legge applicabile al diritto incidenti stradali.
b. Portata
La legge sul diritto internazionale privato e diritto processuale contiene solo brevi disposizioni in materia di risarcimento del danno che si è verificato, per qualsiasi motivo diverso dalla mancanza di obblighi contrattuali e le altre disposizioni di legge. La legge contiene anche norme in materia di gestione degli affari degli altri, arricchimento senza causa, il rispetto da parte di terzi, l’utilizzo di un bene per il bene degli altri e del sacrificio di un bene o di un esborso finanziario nel caso una “emergenza comune.
c. Criteri di collegamento
Diritti al risarcimento dei danni non causati dalla mancanza di un obbligo contrattuale, la legge del luogo in cui si è verificato il danno (lex loci damni infecti) o dove si sono verificate le circostanze che danno luogo al diritto di applicare compensazione (lex loci commissi delicti). Diritti al risarcimento in materia di diritto di famiglia, si applicano sempre la legge che disciplina il rapporto giuridico (lex causae del rapporto in questione) in questione.
Gestio si applica al collegamento del luogo in cui tali attività di gestione sono stati. Nel caso di indebito arricchimento provoca generalmente la legge che regola le circostanze che hanno portato all’arricchimento è applicato.
Se qualcuno fa un obbligo per conto di altri, in particolare i diritti derivanti da tale azione sono disciplinati dalla legge che regola l’obbligo della persona il cui nome è stata soddisfatta (lex causae dell’obbligazione compiuto per conto di terzi ).
Allo stesso modo, nel caso di utilizzo di una multa a terzi, senza l’intenzione di intervenire nella gestione degli affari degli altri, esso si applica per analogia la legge del luogo in cui si è verificato tale ricorso all’articolo (lex loci infecti damni), e se, come parte di una riunione di emergenza è stato sacrificato il bene o c’è stato un impiego di risorse, il criterio di collegamento è sempre la legge del luogo in cui si è verificato questa azione.
III.3. Status personale, le questioni relative allo stato civile (nome, domicilio, capacità)
a. Fonti del diritto
Legge sul diritto internazionale privato in cambiali e assegni in Legge n. 513/1991, il codice di commercio, come modificato (di seguito il “Codice del Commercio”).
b. Portata
Le condizioni di capacità giuridica, capacità di agire e la capacità di affrontare il processo sono regolati dalla legge sul diritto internazionale privato e processuale. La stessa legge contiene disposizioni sullo status degli stranieri e la cessazione della capacità giuridica a seguito della dichiarazione di morte.
Il codice di commercio disciplina la capacità giuridica delle persone giuridiche dell’articolo 22.
La legge sulle bollette di controllo dei cambi e contiene i principi di valutazione della capacità di una persona di essere vincolati da l’emissione di una cambiale o un assegno.
Diritto ceco non riconosce il termine “domicilio” e il loro status personale. Il criterio di collegamento relativa a domicilio è irrilevante per la legge ceca e non è imputabile al termine trvale ceco Bydliště (residenza permanente).
c. Criteri di collegamento
Il punto di connessione della capacità giuridica e la capacità di agire è la nazionalità della persona interessata (lex patriae), per gli atti commessi da uno straniero nella Repubblica Ceca è una capacità sufficiente in conformità con la legislazione ceca ( conclusionis lex loci contractus).
La legge applicabile per la determinazione della capacità giuridica di una persona giuridica straniera è la legge dello Stato in base al quale la costituzione di veicoli aziendali (incorporationis lex loci).
Nel campo dei diritti personali e di proprietà di stranieri, salvo quanto diversamente previsto dalla legge, gli stessi diritti e doveri dei cittadini cechi e lo stesso vale per le persone giuridiche straniere.
La giurisprudenza della Repubblica ceca sostiene che il nome di una persona è classificata tra i temi della condizione personale; di conseguenza, la legge che disciplina la capacità giuridica e la capacità di agire della persona (lex causae dello statuto personale) in questione si applica.
La capacità di legarsi con una cambiale o un assegno ai sensi dell’articolo. I., § 91 e articolo. II., § 69 è generalmente disciplinato dalla legge dello Stato di cittadinanza della persona (la lex patriae della persona che rilascia una cambiale o un assegno).
d. Norme imperative, eccezioni di ordine pubblico
La base giuridica generale per l’attuazione delle politiche pubbliche è l’arte. 10 della Carta dei diritti fondamentali e delle libertà, che sancisce il diritto di ogni individuo di preservare la loro dignità umana, l’onore personale, buona reputazione e proteggere il suo nome. La Carta garantisce inoltre il diritto di tutti alla protezione contro la raccolta non autorizzata, la pubblicazione o altro uso improprio dei dati personali.
III.4. Filiazione, rapporti tra genitori e figli, adozione
a. Fonti del diritto
Diritto internazionale privato, la Convenzione sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori, la Convenzione per la protezione dei minori e la cooperazione in materia di adozione internazionale, la Convenzione sulla competenza, la legge applicabile, il riconoscimento, l’esecuzione e La cooperazione in materia di responsabilità genitoriale e di misure per la tutela dei minori.
b. Portata
La legge sul diritto internazionale privato e diritto processuale contiene disposizioni sul conflitto riguardanti il ​​rapporto tra genitori e figli, tra cui l’istruzione, la scoperta o la negazione della paternità, e rapporti giuridici relativi alla formazione dei bambini e altri doveri dei genitori, compreso il mantenimento dei figli (cfr. infra, punto 3.5) e l’adozione, in particolare il caso di una diversa nazionalità dei coniugi e il bambino adottato o le diverse nazionalità dei coniugi. La legge può essere applicata anche a rapporti giuridici derivanti dalla tutela dei figli.
c. Criteri di collegamento
Per le relazioni tra genitori e figli, il punto alla dichiarazione, la scoperta o smentita di collegamento, spesso è il pubblico che il figlio ha preso la sua nascita (la lex patriae del figlio). Le relazioni tra genitori e figli, comprese le obbligazioni di istruzione e di manutenzione sono disciplinati dalla legge dello Stato in cui il bambino è un (lex patriae del figlio) nazionale. In caso di adozione, il criterio di collegamento è di competenza dello Stato di cui l’adottante è un (lex patriae dell’adottante) nazionale. Consenso del minore all’adozione è valutata in conformità con la legge dello Stato di cui il minore adottato è un (lex patriae del figlio) nazionale.
Per le condizioni per l’avvio o il completamento della tutela di un minore o di una persona incapace di applicare la legge dello Stato di cui la persona è un (lex patriae del figlio) nazionale. L’obbligo di accettare e mantenere il caso è disciplinato dalla legge dello Stato di cittadinanza del tutore (lex patriae del guardiano). Per i rapporti giuridici tra il tutore e il minore applicare la legge dello Stato in cui il giudice è o è coperto da norme di tutela (lex fori).
d. Norme obbligatorie
Norme obbligatorie in questo senso sono le disposizioni del codice penale (reati contro la famiglia e la gioventù). Particolarmente rilevante al riguardo il reato di abbandono, violazione della manutenzione dell’obbligo, negligenza della persona responsabile, ecc
III.5. Matrimonio, convivenza, divorzio, separazione, obbligazioni alimentari
a. Fonti del diritto
Diritto internazionale privato.
b. Portata
La legge sul diritto internazionale privato e la norma procedurale capacità di una persona di sposarsi, le condizioni di validità del matrimonio, annullamento del matrimonio con il divorzio e l’annullamento del matrimonio, nonché i reciproci diritti di genitori non vincolato dal coniugi limitazioni. La legge disciplina l’obbligo di genitori e figli manutenzione.
Diritto ceco non copre le relazioni tra persone dello stesso sesso o separazione legale.
c. Criteri di collegamento
La possibilità di concludere il matrimonio, comprese le condizioni della sua validità, è regolata dalla legge dello Stato di cittadinanza della persona interessata (lex patriae dei coniugi), la forma in cui il matrimonio ha luogo dipende dalla legge di dove si celebra il matrimonio (lex loci contractus conclusionis).
Il divorzio è essenzialmente regolata dalla legge dello Stato di cui i coniugi sono cittadini al momento della procedura (lex patriae dei coniugi).
I diritti della ragazza madre contro il padre di suo figlio è generalmente disciplinati dalla legge dello Stato in cui la madre ha la cittadinanza al momento del parto (la lex patriae della madre alla nascita del figlio).
Per quanto riguarda l’obbligo dei genitori di manutenzione nei confronti dei figli si applicano, con eccezioni (cfr. Paragrafo 3.4), la legge dello Stato in cui il bambino è un (lex patriae del figlio) nazionale, i diritti dei genitori di mantenere Essi sono disciplinati dalla legge dello Stato di cittadinanza dei genitori che chiedono una legge (lex patriae) tale.
d. Norme obbligatorie, eccezione di ordine pubblico
Il codice penale contiene rilevanti, come ad esempio il divieto di norme obbligatorie bigamia.
III.6. Regimi patrimoniali del matrimonio
a. Fonti del diritto
Diritto internazionale privato.
b. Portata
Queste disposizioni di legge che regolano i rapporti patrimoniali tra coniugi, compresi gli accordi commerciali internazionali.
c. Criteri di collegamento
I rapporti personali e patrimoniali dei coniugi sono essenzialmente disciplinati dalle leggi dello Stato di cui sono cittadini (la lex patriae dei coniugi), tranne nei casi in cui i coniugi sono di nazionalità diverse, nel qual caso la legge applicabile è ceco .
Se i rapporti patrimoniali tra i coniugi sono regolati da un contratto, che si applica ai i rapporti di proprietà dei coniugi al momento si è concluso (lex causae della legge applicabile al momento della legge celebrazione dell’insediamento dei rapporti di proprietà in contratto di matrimonio).
III.7. Successione alla morte, la volontà
a. Fonti del diritto
Diritto internazionale privato, anche in relazione alla Convenzione sulla successione internazionale.
b. Portata
La legge stabilisce i criteri per la determinazione della legge applicabile alla successione, la capacità di invertire o annullare un testamento, compresi gli effetti del difetto di volontà e concentrazione durante la modifica o l’annullamento della volontà, e vizi di forma sarà.
c. Criteri di collegamento
I rapporti di diritto di successione generale dello Stato di cui il testatore era cittadino al momento della morte (la lex patriae del testatore) si applica. La possibilità di invertire o annullare una volontà, inclusi gli effetti di difetti di questo atto giuridico, e di metodi alternativi di eredità della lex patriae del testatore si applica al momento della manifestazione delle sue ultime volontà. La via della volontà o la sua cancellazione si applica lo stesso diritto; perché la forma della volontà o la cancellazione sono validi, è sufficiente rispettare la legge dello Stato in cui è stato eseguito il volere.
III.8. Diritti reali
a. Fonti del diritto
Diritto internazionale privato.
b. Portata
Tali disposizioni disciplinano, in particolare, il conflitto di leggi in materia di diritti reali su beni mobili e immobili, comprese le merci trasportate, così come le voci in pubblici registri che riguardano i diritti di proprietà e di possesso avverso.
Egli ha inoltre adeguato la determinazione del punto dal quale è il diritto di disporre della cosa, di godere i frutti della cosa trasferita e il rischio di danni alla cosa è trasferito, e quando il diritto al risarcimento danneggiare Riferimento trasferita viene trasferito all’acquirente con riserva di proprietà dell’attività trasferita.
c. Criteri di collegamento
Il punto di connessione di diritti reali su beni immobili è il luogo dove si trova l’immobile (lex situs), per i beni mobili è il luogo dove è stato bravo nel momento in cui le circostanze che si sono verificati hanno portato alla emergere o l’estinzione della legge. Se c’è una cosa trasportata, è la legge del luogo da cui è stato inviato (expeditionis lex loci).
L’acquisizione di una proprietà attraverso usucapione è regolata dalla legge del luogo in cui è stato bravo all’inizio del periodo di usucapione. Il soggetto usucapiente può invocare la legge dello Stato in cui il periodo di usucapione se, durante il periodo in cui l’attività è in tale Stato sono state rispettate da usucapione secondo la legge di questo Stato.
Al fine di trasferire il diritto d’uso della cosa, ei suoi frutti, e il trasferimento del rischio di danni alla cosa, il diritto al risarcimento e il trasferimento della riserva di proprietà, è la legge di governo rapporto contrattuale tra le parti (lex causae del rapporto contrattuale).
d. Eccezioni di ordine pubblico
E qui interessa, l’articolo 11 della Carta dei diritti fondamentali e delle libertà, che sancisce il principio della tutela dei diritti di proprietà in relazione al fatto che la proprietà è un elemento di collegamento che non devono essere utilizzati a scapito di i diritti di terzi o in violazione degli interessi tutelati dalla legge. Il diritto di proprietà non può causare danni alla salute umana, la natura o l’ambiente in contrasto con la legge.
La Carta dei diritti fondamentali e delle libertà prevede anche che l’espropriazione o la limitazione forzata del diritto di proprietà è possibile solo nel pubblico interesse in base alla legge e contro indennizzo.
III.9. Insolvenza
a. Fonti del diritto
Diritto internazionale privato.
b. Portata
La regolamentazione di questo materiale è limitato a disposizioni speciali sul fallimento delle parti, in base alla legislazione speciale (contenute in particolare nella legge n. 124/2002 sulle relazioni di pagamento) coinvolti in un sistema di Il pagamento nella lista dei registrato Banca nazionale ceca (la Česká národní banka) o sistema di compensazione sulla base di una normativa specifica (in particolare, la legge n. 591/1992 sui titoli) sistemi di pagamento.
c. Criteri di collegamento relativo
In caso di fallimento nei confronti di uno dei soggetti di cui sopra, o, nel caso di sospensione o limitazione di pagamenti per effetto di altre misure adottate dall’autorità pubblica rispetto ai suoi beni, diritti e obblighi sono disciplinati dalla stessa legge che Si applica al contratto per il sistema di pagamento, o applicabili ai partecipanti al sistema di compensazione (lex causae del sistema di compensazione) legge. La scelta di una legge è esclusa in ogni caso