Select Page

Legge n. 126/2020 Coronavirus

 

126

RISOLUZIONE

IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA

N. 279 del 23 marzo 2020

sull’adozione di una misura di crisi


A seguito della delibera del governo n. 194 del 12 marzo 2020, con la quale il governo, ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge costituzionale n. 110/1998 Coll., Sulla sicurezza della Repubblica ceca, ha dichiarato per il territorio della Repubblica ceca in relazione alla dimostrazione della presenza di coronavirus (indicato come SARS CoV-2) nel territorio della Repubblica ceca uno stato di emergenza e a) a e) e § 6 della legge n. 240/2000 Coll., sulla gestione delle crisi e sugli emendamenti a determinati atti (legge sulle crisi), come modificata, per risolvere una situazione di crisi, ha deciso di adottare misure di crisi, conformemente alle disposizioni di § 5 let. 1 lettera c) e § 6 cpv. b) del Crisis Act.

governo

I. Note

1. misura di emergenza del Ministero della sanità del 23 marzo 2020, rif. MZDR 12745 / 2020-1, che ha esteso la restrizione alla libera circolazione delle persone con eccezioni e ordinato la restrizione della circolazione in luoghi e contatti accessibili al pubblico, vale a dire per un periodo fino alle 6:00 del 1 ° aprile 2020;

2. misura di emergenza del Ministero della salute del 23 marzo 2020, rif. MZDR 12745 / 2020-3, che proroga la regolamentazione del funzionamento limitato delle autorità pubbliche e delle autorità amministrative, fino al 1o aprile 2020 fino al 6: 00 hod .;

II. raccomandato

1. datori di lavoro

a) sfruttare, per quanto possibile, il telelavoro, a condizione che possa essere svolto da dipendenti nel luogo di residenza;

(b) promuovere congedi e ferie retribuite per dipendenti e strumenti analoghi previsti dal contratto collettivo;

c) limitare le prestazioni di lavoro non significative per il mantenimento dell’attività del datore di lavoro,

2. utilizzare pagamenti non in contanti per motivi igienici,

3. le persone che forniscono i servizi di cui al punto I, lettera a); g) limitare il contatto diretto con i clienti,

4. operatori di servizio pubblico (ad esempio negozi, centri commerciali, uffici postali), nei loro locali e nei locali utilizzati per accedere ai locali:

a) creare le condizioni per mantenere una distanza di almeno 2 metri tra le persone,

(b) garantire maggiori misure igieniche (in particolare la disinfezione);

III. Con effetto dal 24 marzo 2020 alle 6 del mattino

 Risoluzione del governo n. 215 del 15 marzo 2020, promulgata ai sensi del n. 85/2020 Coll.;

 Risoluzione del governo n. 217 del 15 marzo 2020, promulgata con il n. 87/2020 Coll.

Open chat